ARTICOLO

Anche chi è ritenuto da sempre lontano dai tentacoli della crisi, è diventato in poco tempo collega di altre categorie sociali già da anni in ginocchio. I giovani medici in formazione specialistica sono sul piede di guerra, chiedono sicurezza e certezze, perché anche loro non riescono ad arrivare alla fine del mese.

Con un sit-in a piazza Montecitorio, davanti alla Camera, centinaia di loro hanno ricordato che essere medici in formazione specialistica non significa essere medici di serie B.

I giovani medici hanno spiegato che le loro leggere borse di studio sono «insufficienti per avviare un progetto familiare» pagando da sempre le tasse.

Li ha ascoltati la Ministra della Salute Beatrice Lorenzin che è intervenuta durante la manifestazione.

Dalla scorsa settimana i medici di medicina generale in formazione aderenti alla Fimmg (il maggiore sindacato di categoria) sono in sciopero bianco, senza astensione dal lavoro. Cento giorni di lotta per far sapere allo Stato che esistono e per rivendicare i diritti degli specializzandi, da poco sollevati da un articolo del decreto fiscale che prevedeva di tassarli con Irpef e Irap. Si ribellano anche i colleghi di Sigm (segretariato italiano giovani medici) e quelli della Società italiana di medicina generale (Simgif).

Pagati con gravi ritardi dalle Asl. Nessuna tutela di malattia, né quella legata all’ingresso posticipato in graduatoria post diploma. Versano l’Irpef, non hanno contratti, pagano l’assicurazione.

«Chiediamo equità di trattamento economico e fiscale, tutela della maternità e della malattia, riqualificazione del corso specifico e una chiara definizione delle attività professionali compatibili», spiega Daria Di Saverio, coordinatrice nazionale di Fimmg Formazione.

Lisa D'Ignazio

1000 Visualizzazioni
  • scritto da: Tikotv
  • 1000 Visualizzazioni
 0 Voti
Video Recenti

Sono oltre 6 milioni gli italiani che hanno

180 Visualizzazioni
  • by: tikotv
  • 180 Visualizzazioni
 0 Voti

Promuovere i prodotti tipici di Accumoli e Amatrice

107 Visualizzazioni
  • by: tikotv
  • 107 Visualizzazioni
 0 Voti

Giuseppe Carrella, presidente

73 Visualizzazioni
  • by: tikotv
  • 73 Visualizzazioni
 0 Voti

Sono stati ufficilizzati i nomi del Comitato Perdonanza celestiniana.

138 Visualizzazioni
  • by: tikotv
  • 138 Visualizzazioni
 0 Voti

L'Aquila pronta a scendere nuovamente in piazza per protestare ma questa volta direttamente a Roma sotto le finestre di quel Governo

60 Visualizzazioni
  • by: tikotv
  • 60 Visualizzazioni
 0 Voti

I Solisti Aquilani in cinquant'anni hanno effettuato oltre seimila concerti in tutto il mondo

194 Visualizzazioni
  • by: tikotv
  • 194 Visualizzazioni
 1 Voto

Mobilitazione all'Aquila per dire no alla restituzione delle tasse, sospese a imprese e professionisti nel cratere del sisma del 2009, richiesta dalla Commissione Europea che considera le somme aiuti di Stato.

194 Visualizzazioni
  • by: tiKoTV
  • 194 Visualizzazioni
 1 Voto

Fabrizio Galadini, responsabile dell'Aquila dell'Ingv,

447 Visualizzazioni
  • by: tiKoTV
  • 447 Visualizzazioni
 5 Voti

Gli esponenti del centrodestra aquilano chiedono fatti

130 Visualizzazioni
  • by: tiKoTV
  • 130 Visualizzazioni
 0 Voti

Paolo Esposito, il capo dell'Ufficio Speciale per la ricostruzione del Cratere

144 Visualizzazioni
  • by: tiKoTV
  • 144 Visualizzazioni
 0 Voti

Gli studenti del consiglio

135 Visualizzazioni
  • by: tikotv
  • 135 Visualizzazioni
 1 Voto

Nella settimana dell'autismo tante le iniziative di sensibilizzazione

122 Visualizzazioni
  • by: tiKoTV
  • 122 Visualizzazioni
 0 Voti

Ieri sera circa cinquemila persone si sono date appuntamento in via XX Settembre all'Aquila

209 Visualizzazioni
  • by: tiKoTV
  • 209 Visualizzazioni
 4 Voti

Una lettura per non dimenticare la storia di Lucilla Muzzi, morta nella notte del 6 aprile 2009

204 Visualizzazioni
  • by: tiKoTV
  • 204 Visualizzazioni
 0 Voti

A nove anni dalla tragedia del 6 aprile 2009 per non dimenticare

413 Visualizzazioni
  • by: tiKoTV
  • 413 Visualizzazioni
 0 Voti

Gabriella compirà 9 anni questa notte, alle 3,40. La sua è una storia di speranza, della vita che non si ferma nemmeno di fronte alla forza distruttrice del terremoto del 6 aprile 2009

221 Visualizzazioni
  • by: tikotv
  • 221 Visualizzazioni
 2 Voti

Non perdere la nostra diretta!!!

titolo
descrizoipne