ARTICOLO

L’Abruzzo non fa eccezione neppure per la crisi. Nel 2012 infatti l’economia regionale ha subito un’ulteriore recessione. E’ quanto emerge dalle ultime indagini del Cresa, il centro regionale di studi e ricerche economico sociali, sui settori manifatturiero, edile e commerciale. L'indagine è stata condotta su un campione di 420 imprese con almeno 10 addetti. Nonostante gli sforzi negli anni di spostarsi nella sfera economica del Nord , l’Abruzzo resta una regione del Sud. "Tra i maggiori fattori di criticità - ricorda il Direttore del centro studi , Francesco Prosperococco - si contano la difficoltà e l’onerosità dell'accesso al credito, il livello della pressione fiscale che supera il 60% e i ritardi nei tempi di pagamento della Pubblica Amministrazione, mediamente 180 giorni contro i 30 stabiliti per legge. Questo ritardo ha portato ad un credito da parte del sistema delle imprese di circa 70 miliardi a livello nazionale con conseguente fallimento di molte di esse. Rispetto all'intero 2011 la produzione manifatturiera ha mostrato, complessivamente, una riduzione del 5,6%. Il calo della produzione ha interessato principalmente le piccole e le grandi imprese . Fra i settori, il calo tendenziale più marcato riguarda i minerali non metalliferi, i mezzi di trasporto e la metalmeccanica.Segnali positivi giungono dal solo comparto alimentare, bevande e tabacco. In quella che doveva essere la regione del più grande cantiere d’Europa, anche l’edilizia resta un settore in sofferenza. In Abruzzo nel 2012 sono stati rilevati, rispetto ai risultati nazionali, un maggior calo delle imprese edili attive e un maggiore aumento delle cancellazioni, accompagnati da un aumento delle nuove iscrizioni (in Italia sono diminuite) probabilmente legato alle prospettive future connesse alla ricostruzione post sisma. Il futuro è incerto anche secondo il giudizio del Cresa che registra per i prossimi 6 mesi un andamento negativo , soprattutto per le piccole imprese. Tra le grandi aziende prevalgono, al contrario, aspettative di crescita di produzione e, soprattutto, fatturato.

1640 Visualizzazioni
 0 Voti
Video Recenti

Sono oltre 6 milioni gli italiani che hanno

180 Visualizzazioni
  • by: tikotv
  • 180 Visualizzazioni
 0 Voti

Promuovere i prodotti tipici di Accumoli e Amatrice

107 Visualizzazioni
  • by: tikotv
  • 107 Visualizzazioni
 0 Voti

Giuseppe Carrella, presidente

73 Visualizzazioni
  • by: tikotv
  • 73 Visualizzazioni
 0 Voti

Sono stati ufficilizzati i nomi del Comitato Perdonanza celestiniana.

138 Visualizzazioni
  • by: tikotv
  • 138 Visualizzazioni
 0 Voti

L'Aquila pronta a scendere nuovamente in piazza per protestare ma questa volta direttamente a Roma sotto le finestre di quel Governo

60 Visualizzazioni
  • by: tikotv
  • 60 Visualizzazioni
 0 Voti

I Solisti Aquilani in cinquant'anni hanno effettuato oltre seimila concerti in tutto il mondo

194 Visualizzazioni
  • by: tikotv
  • 194 Visualizzazioni
 1 Voto

Mobilitazione all'Aquila per dire no alla restituzione delle tasse, sospese a imprese e professionisti nel cratere del sisma del 2009, richiesta dalla Commissione Europea che considera le somme aiuti di Stato.

194 Visualizzazioni
  • by: tiKoTV
  • 194 Visualizzazioni
 1 Voto

Fabrizio Galadini, responsabile dell'Aquila dell'Ingv,

447 Visualizzazioni
  • by: tiKoTV
  • 447 Visualizzazioni
 5 Voti

Gli esponenti del centrodestra aquilano chiedono fatti

130 Visualizzazioni
  • by: tiKoTV
  • 130 Visualizzazioni
 0 Voti

Paolo Esposito, il capo dell'Ufficio Speciale per la ricostruzione del Cratere

144 Visualizzazioni
  • by: tiKoTV
  • 144 Visualizzazioni
 0 Voti

Gli studenti del consiglio

135 Visualizzazioni
  • by: tikotv
  • 135 Visualizzazioni
 1 Voto

Nella settimana dell'autismo tante le iniziative di sensibilizzazione

122 Visualizzazioni
  • by: tiKoTV
  • 122 Visualizzazioni
 0 Voti

Ieri sera circa cinquemila persone si sono date appuntamento in via XX Settembre all'Aquila

209 Visualizzazioni
  • by: tiKoTV
  • 209 Visualizzazioni
 4 Voti

Una lettura per non dimenticare la storia di Lucilla Muzzi, morta nella notte del 6 aprile 2009

204 Visualizzazioni
  • by: tiKoTV
  • 204 Visualizzazioni
 0 Voti

A nove anni dalla tragedia del 6 aprile 2009 per non dimenticare

413 Visualizzazioni
  • by: tiKoTV
  • 413 Visualizzazioni
 0 Voti

Gabriella compirà 9 anni questa notte, alle 3,40. La sua è una storia di speranza, della vita che non si ferma nemmeno di fronte alla forza distruttrice del terremoto del 6 aprile 2009

221 Visualizzazioni
  • by: tikotv
  • 221 Visualizzazioni
 2 Voti

Non perdere la nostra diretta!!!

titolo
descrizoipne